Chiesa di San Salvador

La Chiesa di S. Salvador, fondato nel VII s., deve la sua forma attuale a Jacopo Sansovino che, nel 1534, terminò i lavori iniziati da Tullio Lombardo. La notevole facciata fu inserita dopo l’incendio del 1704. Il progetto seguito fu quello di Giuseppe Sardi, autore anche della Scuola Grande di San Teodoro che si affaccia su questo campo.

Sul lato sinistro della facciata, alla base della prima colonna, troviamo una palla di cannone che colpì l’edificio durante l’assedio austriaco del 1849. L'interno, del 1500, è uno dei più originali tra le chiese rinascimentali italiane.