Palazzo Grassi

Palazzo Grassi, voluto da Angelo Grassi intorno al 1749, è opera di Giorgio Massari, autore anche di Ca’ Rezzonico, proprio dall’altra parte del Canal grande. A causa dell’estinzione della famiglia, il palazzo, come molti altri a Venezia, passo di mano più volte, fino ad essere acquistato nel 1908 dagli Stucky. Nel 1910, il figlio Giancarlo, dopo averlo ereditato, lo ammoderno con ascensori, impianto elettrico e di riscaldamento. Dal 1949 ricominciò ad essere ceduto repentinamente, per diventare nel 2005 proprietà del famoso collezionista Francois Pinault.

Oggi gli spazi di Palazzo Grassi ospitano parte della collezione di Pinault insieme a Punta della Dogana.